+ 8618117273997Weixin
Inglese
中文简体 中文简体 en English ru Русский es Español pt Português tr Türkçe ar العربية de Deutsch pl Polski it Italiano fr Français ko 한국어 th ไทย vi Tiếng Việt ja 日本語
16 lug, 2015 6242 Visto Autore: radice

Differenza del test del lume tra sfera integrata e goniofotometro

Così come sappiamo che per il test del lume degli apparecchi di illuminazione a LED, il CIE121: 1996 Clausola 6.1, CIE127-2007 Clausola 6.2 e IES-LM-79 all'08 ottobre Nella clausola 9.0 sono menzionati due metodi di test del flusso luminoso: il primo prevede l'adozione di una sfera integrata+fotometro o spettrometro (raccomandato da CIE121: 1966 Clausola 6.1.1, CIE127-2007 Clausola 6.2 e IES-LM-79-08 Clausola 9.0), questo tipo di metodo di test è un metodo di misurazione relativo al test dei lumen; il secondo è il metodo fotometrico che è l'adozione goniofotometro, questo tipo di metodo di prova è un metodo di misurazione assoluto. Se l'adozione di una sfera integrata e un metodo fotometrico per testare la stessa lampada a LED, troveremo che i dati sul flusso luminoso di due metodi di prova hanno una grande differenza. Questo articolo tratta principalmente della differenza del test del flusso luminoso nell'integrazione di sfera e goniofotometro.

Il principio dell'integrazione della sfera che misura il flusso luminoso totale mediante una lampada standard calibrata. A causa del fatto che verrà utilizzata una lampada standard calibrata, quindi non è necessario conoscere il flusso luminoso di uscita della sfera integrata, possiamo calcolare il flusso luminoso del prodotto SSL confrontandolo con la lampada standard. In generale, il metodo di prova con sfera integrata adatto per lampade a LED di piccole dimensioni per misurare parametri di lumen e colore, questo è il metodo di prova relativo al lume, inoltre, il metodo di prova con sfera integrata ha una velocità di prova rapida e non ha bisogno di vantaggi in camera oscura ecc. Normalmente , se la dimensione della lampada è piccola o simile a un singolo LED, il risultato del test e la precisione saranno molto migliori. 

video

Se si adotta il metodo della sfera integrata per testare apparecchi LED di grandi dimensioni, si presentano alcuni svantaggi migliori rispetto al metodo fotometrico. Quando si utilizzano apparecchi di illuminazione LED per test sferici integrati, è vero che gli apparecchi di illuminazione a LED hanno diversi tipi, come LED singolo, lampadina a LED, apparecchi di illuminazione a LED e altri, il tipo di apparecchi di illuminazione a LED ha una grande influenza per la misurazione finale del flusso luminoso totale. Nel frattempo, il metodo di test della sfera integrativa deve eseguire la procedura di calibrazione. Normalmente, se si testano gli apparecchi di illuminazione a LED, la lampada standard deve mantenere le stesse caratteristiche di emissione degli apparecchi di illuminazione a LED testati, l'adozione della lampada standard a LED bianco sarà la soluzione migliore. Naturalmente, è possibile utilizzare anche lampade di altro tipo come lampade standard, ma la precisione del test ne risentirà. Il metodo di prova porterà qualche differenza, solitamente usiamo il metodo di prova 4π per testare una lampada che emette l'illuminazione in una direzione di 360° e la lampada testata dovrebbe essere posizionata nella posizione centrale della sfera integratrice (consigliata da IESLM-79-08 Clausola 9.2.5). Questo è il modo migliore per testare gli apparecchi a LED; se gli apparecchi di illuminazione testati emettono l'illuminazione in una direzione fissa, come pannelli LED, lampioni a LED o altri, è necessario utilizzare il metodo di test 2π, il che significa che testare gli apparecchi di illuminazione dovrebbe essere montato su un lato della sfera integratrice (consigliato da IESLM-79-08 Clausola 9.2.5). Per il metodo di prova 4π; se la potenza di uscita degli apparecchi di illuminazione testati è troppo grande o il guscio della lampada è di grandi dimensioni, si verificherà un effetto di autoassorbimento più o meno, quindi dobbiamo utilizzare una lampada ausiliaria (consigliata da IESLM-79-08 Clausola 9.1.5) per evitare l'errore. In generale, il metodo della sfera integratrice è adatto per l'illuminazione a LED compatta e di piccole dimensioni. In questo modo è possibile ottenere un'elevata precisione e stabilità del risultato del test del flusso degli apparecchi di illuminazione; se utilizzato sfera di integrazione testando apparecchi di illuminazione a LED di grandi dimensioni, il metodo della sfera di integrazione ha ovviamente un difetto, questa volta i dati di flusso dei luminari non sono accurati e stabili.

video

Goniofotometro di adozione che misura il lume totale che è un metodo fotometrico e in questo modo presenta piccole limitazioni sul test del lume. Il principio del test del metodo fotometrico consiste nell'utilizzare un goniofotometro che misura la distribuzione dell'intensità in tutte le direzioni (o mostra l'illuminamento di una sorgente luminosa a distanza limitata), attraverso la raccolta dei dati di intensità in direzioni diverse per calcolare il lumen totale. Rispetto al metodo della sfera integrante, a causa della differenza nella distribuzione dell'intensità della sorgente luminosa di prova, il metodo fotometrico non presenta errori nella teoria, poiché il metodo fotometrico è un metodo di prova assoluto sul test dei lumen. Non necessita di lampada standard calibrata per il flusso luminoso totale, ma richiede tempi di test più lunghi per ciascun campione. Il metodo fotometrico che adotterà il dispositivo goniofotometro e verrà menzionato il goniofotometro di tipo C (raccomandato da IES-LM-79-08 Clausola 9.3.1 e CIE121:1996 Clausola 3.2 ecc.), camera oscura, distanza di prova (menzionata da IES-LM-79-08 Clausola 9.3 e CIE121:1996 Clausola 6.2.1.4).

La differenza nel test dell'emissione totale di lumen consiste nel tipo di goniofotometro, nel metodo di prova (CIE121: 1996 clausola 3.4.2, clausola 3.4.1 e clausola 3.4.3), nella distanza di prova e nel livello del rivelatore ecc. Secondo il diverso tipo di apparecchi a LED, possiamo adattare il metodo di prova pertinente o il dispositivo di prova, ad esempio se gli apparecchi di prova provengono da prodotti SSL ad angolo di fascio stretto, possiamo usare un goniofotometro compatto; selezione Goniofotometro di tipo C, regolare la distanza di prova, scegliere un rivelatore di classe L di livello superiore (descrizione dei dettagli del rivelatore descrizione qui: articolo-id-70.html) che può aiutare a ottenere misurazioni di alta precisione. Nel test pratico, il metodo fotometrico può raggiungere la massima misurazione dei dati di flusso luminoso, a causa di alcune limitazioni inerenti all'integrazione del metodo di test della sfera, è impossibile rimuovere la tolleranza del test, l'unico che possiamo fare è cercare di ridurre al meglio la tolleranza del test; ma per il metodo fotometrico, non ci sono quasi troppe limitazioni e possiamo sostituire lo strumento di prova, la configurazione del sistema di regolazione e cambiare il metodo di prova per fissare questa tolleranza di prova.

Come spiegato sopra, il modo più semplice per misurare il flusso luminoso degli apparecchi a LED è l'adozione dell'integrazione di sfera e misuratore fotometrico, in questo modo è possibile soddisfare la domanda spaziale del flusso visivo, possiamo utilizzare un misuratore fotometrico frontale fisso per misurare il flusso totale e il tempo di prova è veloce e conveniente. Rispetto a una sorgente luminosa standard che mantiene le caratteristiche di distribuzione spaziale e spettrale degli apparecchi testati simili alla misurazione del flusso luminoso, in questo modo sarà necessario utilizzare una lampada standard calibrata. Confronto con goniofotometro, la sfera di integrazione e il misuratore fotometrico hanno un'elevata velocità di test, ma quando gli apparecchi di illuminazione a LED testati hanno caratteristiche di distribuzione dell'intensità spaziale diverse dalla lampada standard, è facile determinare la tolleranza del test. Questo tipo di tolleranza di prova è difficile da correggere, quindi dovrebbe essere adottata una buona geometria di design che integra la sfera e utilizzare lampade standard a LED standard che hanno caratteristiche di emissione simili con gli apparecchi di illuminazione a LED testati per ridurre questo errore.

Come accennato in precedenza, se la forma della lampada testata è simile a quella degli apparecchi testati, il metodo della sfera integrata avrà una migliore precisione del test. Quando si misura il flusso luminoso, per la lampadina a LED, apparecchi di illuminazione a LED di piccole dimensioni e tubo con angolo del fascio superiore a 180 °, è necessario adottare una sfera e uno spettrometro integrativi per eseguire il test 4π. Per quanto riguarda il pannello LED di grandi dimensioni, il lampione a LED e il semaforo che hanno un angolo del fascio inferiore a 180 °, se è necessario l'adozione del metodo della sfera integrata, la sfera integrata dovrebbe avere una struttura di apertura laterale per eseguire il test 2π o utilizzare la lampada ausiliaria per il test di assistenza, in questo modo hanno una procedura di test complessa e il risultato del test è incertezza. Per questi piccoli apparecchi ad angolo di fascio, il modo migliore è il metodo del goniofotometro di adozione e lavorando sulla camera oscura, questo può garantire un'elevata precisione. Ma quando si adotta il metodo del goniofotometro, abbiamo una chiara comprensione della differenza tra i diversi metodi di prova. Normalmente, come il pannello LED, il miglior metodo di prova è C-γ; per il semaforo e i faretti sceglieranno il test B-β. Allo stesso tempo, entrambi i metodi di prova sono necessari in ambienti bui ambientali, rispetto alla sfera di integrazione, il goniofotometro ha bisogno di più test ambientale professionale e ingegnere professionista. In sintesi, il principio di misurazione, l'ambiente e i metodi di prova della sfera integratrice e dello spettrometro distribuito sono diversi e i risultati della misurazione non sono comparabili. Siamo in grado di scegliere il modo giusto di testare secondo standard e requisiti diversi.

In sintesi, sia la sfera di integrazione che il metodo del goniofotometro hanno diversi principi di misurazione, metodi ambientali e di prova, entrambi i risultati della misurazione non sono comparabili. Possiamo basarci su diversi standard e requisiti per selezionare il modo di test adatto.

Lisun Instruments Limited è stata trovata da LISUN GROUP in 2003. LISUN sistema di qualità è stato rigorosamente certificato da ISO9001:2015. Come Socio CIE, LISUN i prodotti sono progettati sulla base di CIE, IEC e altri standard internazionali o nazionali. Tutti i prodotti hanno superato il certificato CE e sono stati autenticati dal laboratorio di terze parti.

I nostri prodotti principali sono Goniofotometro, Generatore di sovratensioni, Sistemi di prova EMCSimulatore ESD, Ricevitore test EMI, Tester di sicurezza elettrica, Sfera Integrativa, Camera Temperatura, Test di nebbia salina, Camera Test ambientaleStrumenti di prova a LED, Strumenti di prova CFL, Spettroradiometro, Apparecchiatura di collaudo impermeabile, Test di spina e interruttore, Alimentatore CA e CC.

Non esitate a contattarci se avete bisogno di supporto.
Dipartimento tecnico: Service@Lisungroup.com, Cella / WhatsApp: +8615317907381
Dipartimento vendite: Sales@Lisungroup.com, Cella / WhatsApp: +8618917996096

tag: , , , , , , , ,

Lasciate un messaggio

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

=