+ 8618917996096Weixin
Inglese
中文简体 中文简体 en English ru Русский es Español pt Português tr Türkçe ar العربية de Deutsch pl Polski it Italiano fr Français ko 한국어 th ไทย vi Tiếng Việt ja 日本語
06 Sep, 2021 82 Visto

Che cos'è un calcolo fotometrico?

A goniofotometro è un dispositivo di prova che misura la quantità di luce emessa da una sorgente luminosa vista da varie angolazioni.

Il termine goniofotometro deriva dalle parole goniometro, che viene utilizzato per misurare gli angoli. E in altre parole il fotometro viene utilizzato per misurare la luce. Il gadget goniofotometro è dotato della stessa tecnologia del goniometro.

Per determinare le caratteristiche di qualità dell'apparecchio, è necessario misurare la distribuzione della luce dell'apparecchio, cioè l'intensità della luce (cd/klm) per una varietà di diversi angoli C e gamma. I valori di luminanza per diverse posizioni lungo una carreggiata sono inclusi nella tabella prodotta dal calcolo.

Cosa significa esattamente il termine "fotometrico" significare?

La fotometria è lo studio della misurazione della luce in termini di quanto luminosa appare all'occhio umano se vista attraverso una lente. Sarebbe utile distinguere questa disciplina dalla radiometria, che è lo studio della misurazione dell'energia radiante (compresa la luce) in termini di potenza assoluta.

Inoltre, qual è il significato della fotometria nei tempi moderni? La fotometria valuta in modo critico le sorgenti luminose e gli oggetti per l'illuminazione, la segnalazione, i display e altre applicazioni in cui l'occhio umano può percepire la luce.

In questo contesto, come viene eseguita una misurazione fotometrica?

I tre diversi tipi di strumenti di misurazione fotometrica sono i seguenti:

  • Viene utilizzata una sorgente luminosa, che spesso è una lampada al tungsteno o allo xeno.
  • Viene utilizzato un set di filtri utilizzati per separare la lunghezza d'onda della luce assorbita dal soluto.
  • Un rilevatore fotoelettrico misura la trasmissione della luce e la converte in un'uscita elettrica.

Cos'è il principio fotometrico e come funziona?

La fotometria si basa sul principio della riflessione. Il concetto fondamentale di questa tecnologia è la determinazione della quantità di analita fotoassorbente presente in una soluzione. Quando esposti a un raggio di luce in entrata, gli analiti con una naturale propensione ad assorbire la luce ne assorbiranno parte. Di conseguenza, una luce di minore intensità viene riflessa nello spazio.

In che modo il goniofotometro misura le proprietà fotometriche?

Quando la luce viene emessa a vari angoli da una sorgente luminosa, allora a goniofotometro viene utilizzato per misurare la distribuzione e le caratteristiche fotometriche della luce. L'intensità della luce (candela), il livello di luce (lux) e la luminosità (cd/m2) possono essere misurati utilizzando un goniofotometro.

Quando i dati sull'intensità della luce sono combinati, è possibile determinare il valore di lumen di una sorgente luminosa. Sono stati registrati i valori dell'intensità della luce da una sorgente luminosa a varie angolazioni. Queste variabili vengono utilizzate per calcolare l'emissione luminosa totale, nota anche come lumen, tramite calcoli matematici. In questo caso, l'accuratezza della misurazione del lume sarà abbastanza buona a causa del metodo utilizzato. Lisun ha i migliori tipi di goniofotometri.

I test con il goniofotometro devono essere eseguiti in un ambiente buio. In questo caso, il produttore dell'apparecchiatura di prova determina i criteri per la stanza. In fotometro gonio le letture, le dimensioni della stanza, il colore delle pareti e la temperatura giocano tutti un ruolo. Potrebbe verificarsi una misurazione imprecisa perché l'apparecchiatura non corrisponde ai requisiti del produttore.

È possibile modificare le dimensioni delle stanze a seconda del tipo di luce da testare. E l'attrezzatura di prova in uso. Si consiglia di dipingere le pareti della stanza con vernice nera piatta che non ha proprietà riflettenti.

Invece di utilizzare un goniofotometro per misurare i lumen, è più comune utilizzare una sfera di integrazione perché questa tecnica non richiede una camera oscura e consente di effettuare misurazioni più rapidamente.

I goniofotometro è un dispositivo utilizzato per valutare le prestazioni delle apparecchiature luminose nell'industria dell'illuminazione e automobilistica. Utilizzando un goniofotometro, è anche possibile misurare l'emissione luminosa dei semafori.

A goniofotometro possono essere utilizzati per misurare le proprietà riflettenti dei dispositivi che emettono luce e le proprietà riflettenti dei segnali stradali e di altri materiali riflettenti.

tag:

Lasciate un messaggio

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *