+ 8618917996096Weixin
Inglese.
中文简体 中文简体 en English ru Русский es Español pt Português tr Türkçe ar العربية de Deutsch pl Polski it Italiano fr Français ko 한국어 th ไทย vi Tiếng Việt
26 Sep, 2017 1004 Visto

Il significato e l'analisi della distribuzione dell'intensità luminosa

Ai fini dell'illuminazione, i luminari svolgono un ruolo importante. Un buon design illuminotecnico si ottiene scegliendo gli apparecchi adatti. La natura della luce emessa dalla lampada e il controllo della luce dipendono dal tipo di sorgente luminosa, dal riflesso della lampada e dal sistema di trasmissione e da vari dispositivi di regolazione della luminosità, ecc. Riflette principalmente nella curva di distribuzione delle lampade. La curva di distribuzione della luce mostra in realtà come una lampada o una sorgente luminosa distribuisce la luce nello spazio. Può registrare il flusso luminoso, la quantità di sorgenti luminose, la potenza, il fattore di potenza, le dimensioni della lampada, l'efficienza della lampada e altre informazioni tra cui produttori di illuminazione, modelli. Inoltre, è necessario registrare l'intensità luminosa delle lampade in tutte le direzioni. Per comprendere le prestazioni specifiche della lampada, dobbiamo adottare metodi di test scientifici. Possiamo ottenere risultati accurati della lampada solo per le caratteristiche fotometriche della curva luminosa e della distribuzione selezionando l'apparecchiatura di prova appropriata. Il test di distribuzione luminosa delle lampade è la chiave per il controllo di qualità dell'illuminazione e del design illuminotecnico.

Il principio di base delle misurazioni della distribuzione luminosa: montaggio di un rivelatore fotometrico nella posizione di una certa distanza dal centro della luce misurata. Il segnale luminoso verrà elaborato dal rilevatore secondo una relazione dopo essere entrato nel fotorilevatore, quindi possiamo ottenere il valore dell'intensità luminosa o dell'illuminamento del segnale luminoso incidente. Tramite un dispositivo di misurazione ad angolo variabile che può muoversi in entrambe le direzioni, possiamo realizzare varie curve e grafici luminosi. Il principio di realizzazione del flusso totale della lampada può essere diviso in metodo integrale di intensità luminosa e metodo integrale di intensità luminosa. Le espressioni principali sono le seguenti:

Metodo integrale di intensità e illuminazione

Per ottenere dati fotometrici accurati, è necessario tenere presente quanto segue:
1 、 Misurare l'intensità luminosa fotometrica misurando l'illuminamento con una certa distanza, quindi calcolarlo per ottenere il valore dell'intensità luminosa secondo la legge quadrata inversa della fotometria, che è IE R2. Sto per l'intensità nella direzione del test, E sta per illuminamento della superficie di ricezione del rivelatore fotoelettrico, R sta per distanza di prova. Ma per molte lampade, la legge fotometrica del campo vicino non è applicabile in particolare per l'illuminazione a LED, il file CIE chiaramente definito per questo, la distanza di prova della fotometria dell'apparecchio dovrebbe essere abbastanza grande (Rapporto tecnico CIE _La misurazione delle distribuzioni di intensità luminose assolute [CIE Pub .NO.70]), soddisfare le seguenti condizioni:
Per lampade di tipo fluorescente: R> D × 10
Per lampade tipo progetto: R> D × 200 /

2 、 Precisione del fotometrico
Il rilevatore fotometrico è una parte importante del goniofotometro, la precisione della risposta spettrale del rivelatore S (λ) dovrebbe essere in linea con la funzione di efficienza luminosa spettrale fotopica dell'occhio umano V (λ), che è S (λ) = V (λ). Secondo le norme della Commissione Internazionale per l'illuminazione (CIE), per la misura della distribuzione dell'intensità luminosa della lampada a scarica di gas, l'errore di abbinamento f1 'del rivelatore V (λ) non deve superare il 2%. Per abbinare la risposta spettrale del rivelatore con la curva V (λ), di solito usiamo un set di filtri di materiali diversi e lo aggiungiamo davanti al pool fotonico del silicio. A causa del limite della curva di trasmittanza spettrale del materiale di vetro, ottenere una precisione di f1 'inferiore al 2% non è facile. Attualmente, la sensibilità del fotorilevatore al silicio applicato nel goniofotometro diminuisce con l'aumento della temperatura, le variazioni di temperatura di circa 1 ℃, probabilmente causeranno una variazione dello 0.1% della sensibilità. Inoltre, l'ingrandimento del circuito dell'amplificatore di fotocorrente è influenzato anche dalla temperatura. In questo caso, è necessario mantenere costante la temperatura della sonda fotometrica e del circuito, che dovrebbe essere controllato entro 1 ℃. Se le condizioni lo consentono, lo spettroradiometro CCD ad alta precisione può sostituire la tradizionale sonda fotometrica, quindi può eliminare il problema dell'adattamento V (λ) della sonda, che può anche essere utilizzato per testare la distribuzione spaziale dei colori dei LED, per ottenere la misurazione CCT spaziale dei LED metodo di IESNA-LM -79.

3 、 Precisione dell'angolo
I goniofotometri vengono utilizzati per misurare i dati fotometrici dell'apparecchio in tutte le direzioni. Ha requisiti più elevati per l'accuratezza dell'angolo del suo sistema di rotazione e posizionamento, che include l'accuratezza dell'angolo, dell'asse e della forma dello specchio riflettente. Per il goniofotometro con specchio, la planarità dello specchio è molto importante, l'errore di superficie dello specchio e l'errore di installazione dell'angolo influiranno sulla precisione dell'angolo due volte; L'errore di superficie speculare influirà anche sulla misurazione delle proprietà spaziali del raggio, causando un maggiore errore di misurazione. Durante il test, se l'asse del raggio di misurazione del rivelatore deve eseguire il movimento di rotazione dello spazio (cono) relativamente allo specchio riflettente, l'errore della superficie dello specchio influirà sulla precisione dell'angolo come quadrupla.

4 Light Luce diffusa
La luce diffusa è uno dei fattori più importanti che influenzano la precisione del test durante la misurazione della distribuzione dell'intensità luminosa. Dovremmo prenderlo abbastanza sul serio per l'acquisto e la creazione in laboratorio delle apparecchiature per la misurazione della distribuzione dell'intensità luminosa. Va notato che esiste anche qualche percento della riflessione ottica su qualsiasi superficie nera. L'effetto della luce diffusa è particolarmente evidente sulla misurazione di lampade a fascio stretto. Ad esempio, se l'angolo del raggio del proiettore è di 4 °, l'influenza della luce diffusa di fondo causerà un errore del 40% o più del flusso totale anche se la riflettanza dell'ambiente è solo dell'1%. Pertanto, il fotorilevatore del goniofotometro dovrebbe ricevere solo la superficie che emette luce degli apparecchi o il raggio riflesso dallo specchio riflettente. Altra luce diffusa deve essere eliminata, ad esempio bordo dello specchio riflettente, terra, pareti e altri riflessi.

Lisun Instruments Limited è stata trovata da LISUN GROUP nel 2003. Il sistema di qualità LISUN è stato rigorosamente certificato da ISO9001: 2015. In quanto membri CIE, i prodotti LISUN sono progettati in base a CIE, IEC e altri standard internazionali o nazionali. Tutti i prodotti hanno superato il certificato CE e sono stati autenticati dal laboratorio di terze parti.

I nostri prodotti principali sono Goniofotometro, Generatore di sovratensioni, Sistemi di prova EMCSimulatore ESD, Ricevitore test EMI, Tester di sicurezza elettrica, Sfera Integrativa, Camera Temperatura, Test di nebbia salina, Camera Test ambientaleStrumenti di prova a LED, Strumenti di prova CFL, Spettroradiometro, Apparecchiatura di collaudo impermeabile, Test di spina e interruttore, Alimentatore CA e CC.

Non esitate a contattarci se avete bisogno di supporto.
Dipartimento tecnico:
[email protected], Cell / WhatsApp: +8615317907381
Dipartimento vendite:
[email protected], Cell / WhatsApp: +8618917996096

Lasciate un messaggio

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *